Lieto Fine

Eccoci qui, finalmente al temine delle vicende narrate ne “I Melrose”. Il libro si apre con il funerale di Eleonor, la madre di Patrick. At last se ne è andata, ha lasciato il suo corpo qui e non c’è più, non incarna più i sentimenti contrastanti del figlio, che finalmente deve crescere e separarsi da lei e dalla fanciullezza.

La grandiosità di St. Aubyn si vede tutta in questo libro: tutta la vicenda si svolge nel giro di pochissime ore, un tempo estremamente limitato che tuttavia si dilata e permette una profonda conoscenza dei personaggi del libro (non solo Patrick, ma anche il vecchio “amico” di famiglia Nicholas Pratt, Annette, Eleonor stessa e tanti altri), descritti magistralmente dall’autore utilizzando, quale escamotage tecnico, le riflessioni dello stesso protagonista.

Il libro si legge bene sia come conclusione della vicenda narrata nei quattro libri precedenti, sia a sé stante. Il linguaggio è sempre molto preciso, puntuale, critico e la lettura è molto piacevole.

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Please type the characters of this captcha image in the input box

Please type the characters of this captcha image in the input box

Please type the characters of this captcha image in the input box

Please type the characters of this captcha image in the input box